Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions Fresco Cave Suites & Mansions

STORIA

  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey
  • fresco cave hotel turkey

“Amore mio, la tua vita è ricolma del verde primaverile e di vitalità qui, in questa dimora, dove albergano centinaia di benedizioni”
 
Queste sono le prime due frasi di una poesia magica, incisa sopra una porta antica che connette le due ville in questo complesso di edifici. Si tratta di unoscritto del poeta Fehmi Bey, datato al 18esimo secolo.
 
Le prime citazioni occidentali della mistica incisione dell’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions, dove le ville si trovano ora, risalgono al famoso avventuriero e pittore Charles Texiere durante le sue esplorazioni dell’Anatolia del 1830. Per ottenere una percezione delle dimensioni del complesso delle ville e i suoi dintorni, puoi fare una breve camminata sulla collina Temenni (La collina dei desideri), situata di fronte all’entrata principale del complesso- da lì il panorama è meraviglioso e conferisce ulteriore fascino. Texiere descrive questa scena meravigliosa con le seguenti parole, mentre guardava verso l’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions:
 
“Prima di giungere all’altopiano sovrastante la regione ero sorpreso dallo scenario che mi si dipanava davanti agli occhi e rimasi a guardare per un po’. Non penso esista alcun altro fenomeno naturale al mondo che sia di maggiore attrattiva e più netto.”
 
Queste ville furono fondate nel tardo 18esimo secolo. La prima porzione della villa (Haremlik e Selamlık) venne costruita da Yesari Bey, il primo Sindaco di Ürgüp. Gli edifici sia nel lato frontale che nel retro hanno le pareti decorate ad affresco. Le scene dipinte sono principalmente motivi floreali, indicanti che le ville appartenevano ad un devoto Musulmano. Le raffigurazioni sulle nicchie sono anche chiamate “le porte del paradiso” o “le tende del paradiso”- un tema classico nell’arte Islamica. Yesari Bey fece dipingere gli affreschi da un maestro greco. Per paura che la polvere alzata potesse rovinare gli affreschi, egli ha anche riorganizzato la via di passaggio di un gregge di pecore, che normalmente avrebbe attraversato la terra, passando di fronte alla sua villa.
 
Le ville consistono di quattro parti: Haremlik, Selamlik, Yesari Bey e Kayakapı. Haremlik e Selamlik costituiscono uno degli esempi di costruzione turco-musulumana unici del tempo. Nei primi del ‘900, il secondo proprietario prese possesso della villa: la famiglia Akıllıoğulları. Ismail Akıllı ha lavorato come Sindaco di Ürgüp per 13 anni. La terza villa ha preso il nome di Yesari, il primo proprietario e Sindaco della città e si dice che Munise, la moglie del borghese Şeyhülislam Hayri Efendi (il capo religioso dell’impero Ottomano che ha annunciato lo scoppio della Prima Guerra Mondiale), abbia vissuto qui. Nel 1928, in virtù del buon rapporto nato tra loro, Munise Hanım e suo fratello donarono la parte di Munise Hanım alla famiglia Akıllıoğlu. Quindi il nome fu modificato in Akıllıoğulları Konağı (Villa Akıllıoğulları). Nel 1990, Mehmet Toybıyık acquistò le meravigliose ville per unirle sotto un’unica insegna. Dopo anni di intensa pianificazione, ricerca e studio, lui ed la sua squadra di artigiani cominciò il lavoro nel 2009 per ripristinare e modernizzare questo pezzo di architettura anatolica, senza perdere il suo fantastico fascino. Nel 2011, l’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions ha acquisito nuovo splendore al servizio dei propri ospiti. Il nome “Fresco” deriva dai numerosi affreschi esistenti all’interno delle ville.
 
L’ Hotel Fresco Cave Suites & Mansions ha diversi valori storico- culturali. Alcuni di questi possono essere riassunti da quanto segue:
 
   * Scadenza della campagna educazionale, scuola secondaria (1948): la grande svolta in campo educativo negli anni Quaranta venne adottata dall’amministrazione della città di Ürgüp. La parte Haremlik dell’ Hotel Fresco Cave Suites & Mansions divenne la scuola secondaria nel 1948. Un totale di 28 studenti vennero educati in questo edificio per due anni.
   
   * La casa di Munise Hanım, moglie dello sceicco ul-Islam Hayri Efendi: l’ultimo sceicco ul- Islam (capo religioso dell’intero mondo Islamico) dell’Impero Ottomano era detentore della Giustizia, dell’Educazione e di Elargizioni dell’Impero Ottomano. Fu lui ad annunciare la Prima Guerra Mondiale. Sua moglie, Munise Hanim, ha vissuto in parte dell’ Hotel Fresco Cave Suites & Mansions- l’hotel che consta di ristorante, lobby e piccola piscina. Il nome della stanza 207 (è noto lei avesse risieduto in questa stanza) è, per l’appunto, Munise Hanim.
 
   * Le tubazioni dell’acqua pulite della città vecchia di Ürgüp (Prokopi) attraverso i tunnel nelle grotte: i tunnel dell’acqua pulita nelle grotte furono costruiti dal villaggio di Kavak (a 15 km di distanza da Ürgüp) a Ürgüp, oltrepassando l’ Hotel Fresco Cave Suites & Mansions. I condotti vennero istituiti dal Gran Visir dell’Impero Ottomano nel 1720. Le rovine storiche si possono ancora osservare all’ Hotel Fresco Cave Suites & Mansions.
 
   * La pietra nera di Cibele (Dea Madre): la vecchia pietra di Cibele, che si alza nel grande cortile tra Haremlik e Selamlık, è una delle più grandi e aptipiche pietre trovate a Ürgüp. Può essere ritrovata in molte case e grotte nella vecchia Ürgüp. E’ il simbolo di Cibele, dea Madre dei Frigi (XII sec. A.C.- 275 A.C.)
 
In tempi antichi, la parte più chiara della pietra veniva posizionata verso il sole (come oggi) e questo simboleggierebbe la luce luminosa di Cibele.
 
Fin dalla Preistoria, il “credo nella pietra” ha rivestito un ruolo importante nelle società Sumera, Accadica, Babilonese ed Egiziana. Pietre, amuleti, filatteri erano riconosciuti come una fortuna. C’era il “Dio della Pietra”. Nell’Impero Accadico, il Dio della Pietra aveva il medesimo potere del Dio più maestoso, il “Dio del Sole”. Questi tipi di pietre erano gli ornamenti più importanti di templi e palazzi.
 
Sin dalle credenze delle rocce in altura- le colline rocciose sono al centro del mondo; la grande collina rocciosa dietro all’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions, il castello Kadı, è il luogo di “Katugala” (dove si adora il culto della grande Madre. Come un “altare”), aumenta la possibilità di usufruire di queta pietra presso questo tempio roccioso (dietro all’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions).
 
   * Iscrizione
“Amore mio, la tua vita è ricolma del verde primaverile e di vitalità qui, in questa dimora, dove albergano centinaia di benedizioni”
 
Fehmi dice che la storia è stata scritta come parole fatte di perle. Il pannello di pietra è databile intorno al 1715.
Queste sono le prime due righe del magico poema, incise sopra la porta antica che collega due ville del complesso. Sono state scritte dal poeta Fehmi e sono databili all’inizio del 1700, calcolato secondo la metodica “Ebced” (un genere di tecnica di scrittura criptica usata negli scritti ottomani).
 
   * Fresco (Affreschi )
Sono stati realizzati con pigmenti mescolati a del materiale collante (come acqua o lime) sopra il lime bagnato. Nonostante il metodo appaia semplice, questo tipo di pittura è molto complesso. Per essere duraturo nel tempo, lo stucco (o strato di lime) dev’essere preparato a regola d’arte.
 
Il fondatore della parte Haremlik e Selamlık dell’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions pagò una moneta d’oro (di contro valore di pari 100$) per 1 metro di affresco. Il maestro greco ha realizzato un lavoro eccezionale. D’altro canto, le ville vennero distribuite lungo un passaggio (ventoso) di greggi di pecore. Per proteggere gli affreschi, il secondo proprietario delle ville pagò i pastori per condurre il gregge altrove (lontano dalle ville e gil itinerari vennero stabiliti secondo i percorsi del vento). Ad ogni modo, la polvere alzata dai greggi di pecore non hanno rovinato gli affreschi.
 
   * Maestria del lavoro della pietra delicato
Prestando attenzione alla lavorazione, potete comprendere come i maestri della pietra abbiano rielaborato le pietre come fossero delle poesie o dei dipinti. Infatti, questi maestri incidono su pietra le loro emozioni, le loro promesse, i loro piaceri e le loro afflizioni. Per anni furono le instancabili testimonianze di rifiuti e di piaceri, senza venirne scalfiti.
 
   * Antiche case di pietra e Piccoli caravanserragli:
İ viaggiatori che passano per Ürgüp possono trovare alloggio in questi caravanserragli dal 1970 (i caravanserragli sono dele specie di hotel in cui i viaggiatori possono trovare alloggio con i loro animali - cavalli, cammelli, asini, ect.). I caravanserragli, una volta passaggio di tubi d’acqua, avevano grandi stalle per cavalli, asini o cammelli e stanze di pietra per gli ospiti accanto.
 
In più, dal momento che l’Hotel Fresco Cave Suites & Mansions si trova al centro della città vecchia, è altresì vicino a monumenti storici, naturali e culturali. Questi sono riassunti nel“Dépliant delle attrazioni“ sotto il link “Brochure” su questa pagina web.

Fresco Cave Suites & Mansions